pubblicità su facebook

Facebook ADS: Cos’è e come funziona

A che serve fare pubblicità su Facebook?

Negli ultimi anni, più di 2 Miliardi di persone si sono iscritte a un social network e sono sbarcate nel mondo digitale. Tra Facebook e Instagram circa 3 Miliardi e 200 Milioni di persone usano un social. Questo ha permesso ai social network di divenire uno strumento straordinario per la pubblicità online di attività o singoli professionisti. In che senso? Uno studio condotto da Shopify ha messo in evidenza dati molto interessanti come il fatto che oltre il 75% del traffico generato dai social network verso i siti e-commerce viene proprio da Facebook. Tradotto significa che, con tutte le persone che ogni giorno spendono ore e ore sul social network di Mark Zuckerberg, Facebook può offrire una delle più alte visibilità che si possa raggiungere, ad aziende e liberi professionisti. Per sfruttare al meglio tale opportunità è nato Facebook ADS.

Facebook ADS cos’è e a cosa serve?

Come già detto, Facebook è diventato uno strumento impareggiabile per l’advertising di aziende e i liberi professionisti. Ma come fare pubblicità su di un social network quale Facebook? la risposta si chiama Facebook ADS! Facebook ADS è una vera e propria piattaforma per l’advertising di aziende estremamente avanzata. Questa permette infatti di poter pubblicizzare la propria attività attraverso annunci (o AD). Questi possono contenere creatività quali: immagini, video, caroselli di immagini, slideshow oppure è possibile creare interazione apposite per chi vedrà il tuo annuncio da mobile. In una campagna di advertising con Facebook ADS puoi selezionare svariati obbiettivi, come ad esempio aumentare la notorietà del Brand, la generazione di traffico verso il nostro sito web, la generazione di contatti (lead generation), l’interazioni e molto altro.

facebook ads

Come funziona la piattaforma di Facebook ADS?

Facebook ADS utilizza il sistema delle aste o bids. In pratica quando Facebook deve mostrare un annuncio ad un utente, i vari inserzionisti che hanno una campagna attiva, fanno le loro offerte (bid) e l’algoritmo di Facebook ADS, in pochi millisecondi, decreta l’annuncio vincitore che verrà mostrato all’utente. Ma l’algoritmo non guarda solo chi offre di più, altrimenti vincerebbe chi ha più possibilità economica. L’algoritmo infatti, considera molti fattori quali: pertinenza dell’annuncio, esperienza all’interno del social e la qualità dell’annuncio. Facebook ADS è una piattaforma pubblicitaria utile sia per le campagne pubblicitarie B2C che B2B.

Quando usare Facebook ADS

Come già detto le possibilità di advertising su questa piattaforma sono grandi. Tuttavia gettarsi a capofitto e iniziare una campagna Facebook ADS senza avere una strategia e senza sapere quale messaggio veicolare potrebbe essere molto rischioso in termini di tempo ed economici. Le campagne Facebook saranno più efficiente se avremo già in mente fattori come, quale pubblico interessare, gli obbiettivi da raggiungere e come comunicare al meglio il proprio servizio o prodotto.

Trasformare il bisogno latente

In parole povere, il vero obiettivo di una campagna Facebook ADS è fare leva su quelli che sono i bisogni latenti o non espressi delle persone, per spingerle ad utilizzare il nostro prodotto o servizio. A differenza di Google, che grazie al suo motore di ricerca può intercettare persone che ricercano attivamente un prodotto o un servizio, Facebook deve fare leva sul bisogno latente dell’utente. In buona sostanza con Facebook ADS possiamo andare ad intercettare utenti interessati, anche se in quel momento non ricercando attivamente il nostro prodotto o servizio, ma potrebbero essere comunque potenziali clienti. La grandissima mole di dati che Facebook ha su ogni iscritto (età, sesso, area geografica, interessi, comportamenti ecc.) rende possibile per gli inserzionisti profilare con la massima precisione, il target delle loro campagne facebook ed intercettare il bisogno latente degli utenti.

facebook ads

Remarketing con il Pixel

Facebook ADS ha uno strumento efficientissimo che gli permette di tracciare i comportamenti degli utenti, il Facebook Pixel! Il Facebook Pixel è una piccola porzione di codice da integrare al proprio sito web, che catturerà tramite l’ausilio di cookie, i dati relativi ai visitatori del proprio sito. Ad esempio, quante persone visitano una pagina, quante hanno visto uno specifico video e moltissime informazioni ancora. Coniugando insieme il pixel e la piattaforma di Facebook ADS possiamo, ad esempio, indicare come pubblico target un bacino di utenti che hanno già effettuato un acquistato sul nostro sito in passato e proporre un offerta o una promozione su un ulteriore acquisto, che sia destinata specificamente a loro. In questo modo grazie al Pixel e alla piattaforma Facebook ADS, si attuare una strategia di remarketing molto efficiente.

Allo stesso modo possiamo utilizzare il Pixel di Facebook anche per fare retargeting. Sarà sufficiente, come per il remarketing, selezionare quegli utenti che hanno visitato il nostro sito in passato, ma non lo hanno acquistato. Potremo così mostrare solo a loro un annuncio personalizzato con un offerta come incentivo d’acquisto o un invito per iscriversi alla nostra newsletter per ottenere uno sconto.

Come misurare le performance di una campagna

Una parte fondamentale di una campagna Facebook ADS è l’analisi dati raccolti. Gli indicatori di performance (detti KPI) per verificare i risultati di una campagna sono 2: ROI (ritorno dell’investimento) e il CTR (percentuale di click). Il CTR è un indice espresso in percentuale, che ci dice quanti utenti hanno cliccato sul nostro annuncio, messo in proporzione con gli utenti totali che hanno visto l’annuncio. Ad esempio, se il nostro annuncio è stato visto in totale da 100 persone e 5 di queste hanno cliccato, il nostro CTR sarà il 5%.

Per calcolare per bene un ROI invece, bisogna conoscere quale obbiettivo vogliamo raggiungere, un acquisto? Un iscrizione alla newsletter? Un lead acquisito? Bisogna poi assegnare un valore a ciascuna di queste azioni (conversioni). Così facendo potremo poi calcolarne i costi.

Il Business Manager di Facebook

Abbiamo capito che le cose da fare per la buona riuscita di una campagna Facebook ADS, sono molte. Ma come possiamo procedere in modo ordinato e in modo da tenere tutte queste cose sotto controllo? In questo caso ci ha pensato Facebook con la sua piattaforma Facebook Business Manager. Il Business Manager di Facebook è una piattaforma all inclusive che ci permette di gestire tutti gli aspetti di una campagna. Possiamo gestire le campagne facebook, i dati statistici e l’analisi, pagine aziendali, il Pixel, la fatturazione ecc. L’iscrizione è gratuita ed è possibile creare da subito la nostra pagina aziendale con la quale iniziare a realizzare campagne social, monitorarle con il Pixel e avremo a disposizione tutti i dati statistici che ci servono per la buona riuscita della campagna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *